“I Gatti a Pisa … solo vittime dei social !!“

Parla Don Francesco Barsotti, Economo Diocesano

Al comunicato stampa inviato alle Autorità e alla Stampa e che trovate anche sulla Home del Web diocesano, mi sembra doveroso aggiungere un commento che prende le mosse dalla FALSA QUESTIONE DEI “Gatti prigionieri del vescovo cattivo

, ma che vuole allargare l’orizzonte su tutte quelle vicende che, divenendo virali sui social, rischiano di mettere alla gogna mediatica chiunque, anche gli stessi autori della segnalazione e/o protesta… fino a rendere i nostri Gatti ipoteticamente da salvare una vittima involontaria dei social.

Infatti il mondo della rete può essere realmente un sistema di interconnessione che aiuta a conoscere e a comprendere i diversi fenomeni, aiuta a dare un giudizio sulle vicende e aiuta a dirigere l’opinione pubblica in modo positivo. Tuttavia può anche essere un sistema che rende visibili solo gli sfoghi e le rabbie delle persone che – non volendo parlare viso a viso ma proteggendosi con la maschera virtuale della rete – si arrogano il diritto di violenza verbale ed offesa gratuita, dando vita ad una comunicazione a senso unico, senza verifiche di veridicità, solo volta ad aumentare di ora in ora il tam tam mediatico.

Comportamento che in alcune occasioni nazionali ed internazionali ha portato a conseguenze anche gravi e dovrebbe essere, a mio avviso, sanzionato sempre d’ufficio dalle Autorità competenti al fine mantenere ogni protesta nell’orizzonte del rispetto della legalità e delle persone e che nel nostro caso specifico, potrebbe ravvisare gli estremi di azioni legali e di querele formali.

Don Francesco Barsotti

Collegamenti

 Caritas Diocesana

 Agenzia Millennium Viaggi
Viaggi e Pellegrinaggi
 Ostello GiPiDue Pisa
Soggiorni, convegni ed eventi
   

Arcidiocesi di Pisa

 Piazza dell'Arcivescovado, 18 . 56126 PISA
 050.565522   050.565520 
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.