• Home

Comunicazione dell'Arcivescovo in merito alla celebrazione dei sacramenti

Ai Sacerdoti Diocesani e Religiosi,
ai Diaconi permanenti, alle Religiose, ai Catechisti e Catechiste
e a tutti i Fedeli Laici

Carissimi,

facendo seguito al Comunicato dei Vescovi della Toscana del 25 c.m. e dopo aver consultato i Vicari Foranei della nostra Diocesi a proposito della celebrazione delle Messe di prima Comunione e delle Cresime, considerato che è dall’inizio del mese di marzo che a causa della pandemia di coronavirus, non può svolgersi il normale percorso di catechesi e di partecipazione alla S. Messa domenicale per i bambini che si stanno preparando alla prima Comunione e per i ragazzi che si preparano alla Confermazione, e che lo stato di emergenza si prospetta ancora lungo, senza che si intravveda un termine certo, per evitare ogni discriminazione e comportamenti contraddittori, dispongo quanto segue:

 

  1. Le prime Comunioni e le Cresime, sono rimandate a date da stabilirsi non appena si sia conclusa l’emergenza coronavirus in corso, prevedibilmente a partire dal prossimo autunno. Ciò permetterà di riprendere la preparazione in tempo utile perché tali sacramenti vengano celebrati nel modo migliore possibile e nella serenità di una ritrovata armonia sociale.

  2. Per i giovani-adulti che si stanno preparando alla Cresima in vista del matrimonio, se necessario, dispongo che sia loro concessa la dispensa dalla celebrazione della Cresima con l’impegno a celebrarla appena possibile.

  3. Per le parrocchie, in verità poche, nelle quali si è continuato a celebrare la prima Comunione alla fine della terza elementare, dispongo che ci si astenga da tale abitudine, adeguandosi alla prassi di tutte le altre parrocchie (per cui quest’anno si salta il turno).

  4. Desidero ringraziare i Parroci, le Catechiste e i Catechisti che in questo tempo di emergenza hanno cercato in tutti i modi di mantenere i contatti con i bambini, i ragazzi e i loro genitori, utilizzando ogni mezzo tecnologico: un segno non trascurabile della passione per l’annuncio del Vangelo e per la edificazione della comunità cristiana.

Come sempre, sono a disposizione per ogni chiarimento che fosse necessario, e mentre vi assicuro della mia preghiera, anch’io mi affido alla vostra. Con affetto cordiale e riconoscente

Pisa, 27 marzo 2020

+ Giovanni Paolo Benotto
Arcivescovo

Tags: Arcivescovo, Lettere, COVID-19, coronavirus

   

Arcidiocesi di Pisa

 Piazza dell'Arcivescovado, 18 . 56126 PISA
 050.565522   050.565520 
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.